MASSOTERAPIA

Massoterapia è un termine generico che indica il massaggio terapeutico,

La massoterapia è una delle cure più antiche ed efficaci che migliora la circolazione sanguigna e linfatica, scioglie le contratture muscolari ed elimina le aderenze tra i muscoli superficiali e quelli profondi.

Si può trattare tutto il corpo o solamente alcune zone, generalmente si esegue sul collo, sulla schiena e sugli arti inferiori. Le mani del terapista si devono muovere lungo la direzione delle fibre dei muscoli superficiali, seguendo il senso della circolazione venosa, cioè verso il cuore

Questa terapia dà ottimi risultati nel trattamento di cervicalgie e lombalgie, attenua i sintomi dell’infiammazione, inoltre diminuisce la rigidità e il dolore causato dallo stress o dalla tensione emotiva.

Oltre ai benefici sul corpo, la massoterapia ha un effetto rilassante, in particolare per le persone emotive e ansiose, migliora l’umore, distrae dalle preoccupazioni quotidiane e dallo stress

Si utilizza comunemente olio o crema, prodotti  selezionati in base alle finalità  del trattamento e in relazione al tipo di cute da trattare. Un massaggio effettuato con sfioramento, frizione e pressioni leggere si trasforma quasi sempre in uno stato di rilassamento generale e di distensione psicofisica.

Una seduta di massoterapia non è determinabile esattamente nella durata in quanto questa varia a secondo della zona da trattare, della patologia in atto, di come risponde il paziente, della sua sensibilità , della sua età  e condizione generale. La determinazione del numero delle sedute e della durata del singolo trattamento sono sempre da programmare in base ai progressi ottenuti.

 

 

 

Il primo trattamento non sarà  di lunga durata e neanche di grande intensità . La massoterapia ha una larga applicazione non solo nelle cure dei traumi e delle malattie, ma anche nella eliminazione della fatica, per aumentare le capacità  di recupero e di lavoro degli atleti e per indurre rilassamento nelle persone tese e stressate.

Sulla cute il massaggio produce una riduzione dello strato corneo, una migliore vascolarizzazione e un miglior trofismo, migliora l'elasticità , produce una vasodilatazione di tipo attivo con conseguente arrossamento, migliora la sensibilità  propriocettiva, dolorifica calorica.  Il massaggio ha un effetto importante sulla circolazione di ritorno(venosa), migliorando la circolazione il cuore lavora meglio: aumenta la gittata per aumento del circolo di ritorno, diminuisce la frequenza e si abbassano le resistenze sia dei grossi vasi che dei capillari. Sul tessuto muscolare, il massaggio aumenta il trofismo e la capacità  di recupero in quanto il muscolo essendo riccamente vascolarizzato ed innervato trae beneficio dalle stimolazioni meccaniche che ne migliorano il tono. Sul sistema nervoso il massaggio agisce soprattutto sul dolore con effetto sedativo; lo scorrere delle manovre in modo calmo e continuo, determina un effetto rilassante per azione diretta sui muscoli. L'effetto migliore del massaggio è quindi quello rilassante che ha effetto sedativo e cinestesico coinvolgendo l'aspetto psichico. Tale aspetto è in stretta dipendenza dal rapporto che si instaura col terapista e l'ambiente.